This is Hardcore

Artista: Pulp

Regia: Doug Nichol

Anno: 1998

Commento: Un cinefilo ci troverà mille rimandi al cinema hollywoodiano pre ’70, da Howard Hawks a Milestone ai vecchi musical anni ’50. Una serie di quadri viventi accomunati dalla stessa falsità di fondo che li contraddistingue, sia nella ricostruzione scenica volontariamente artificiosa sia nei personaggi che popolano le varie inquadrature. Un’artificiosità rimarcata dal finale in cui, come Bava nel suo I tre volti della paura o un Von Trier più recentemente, svela il trucco riportando il cinema nella sua condizione immanente, la finzione che non ha paura di mostrarsi come tale.

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Una vita da cinefilo

Articoli, rubriche e recensioni a cura di Alessio Trerotoli

Ne ho viste cose...

Liberi pensieri cinematografici

Críticas de Cine y TV

Cinéfila empederinda leyendo la serie perfecta.

Percorsi diversi

In un mondo di persone normali solo i Mostri ci salveranno

La rivista eterea

In un clic, Economia, Arte, Costume e Società a Bergamo e molto altro... by Maryline JM-W

La L◯ggia Nera

{my.favorite.movies.of.all.time}

ciaksirutta.wordpress.com/

Cazzate dal mondo del cinema

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: