La leggenda del pianista sull’oceano

35i6hi9IRIS ore 21:00

 

Titolo originale: La leggenda del pianista sull’oceano 

Paese/Anno: Italia 1998

Genere: Drammatico

Regia: Giuseppe Tornatore

Sceneggiatura: Giuseppe Tornatore

Fotografia: Lajos Koltai

Attori: Tim Roth, Pruitt Taylor Vince, Bill Nunn, Clarence Williams III

Commento: Mi sono accorto che c’è poca Italia in questo blog. Un po’ perché in tv passa poca Italia valida, un po’ perché quella valida è anche imponente, e quindi prevale sempre un sentimento di riverenza, di inadeguatezza nell’avvicinarsi troppo. Volendo Tornatore ci sta benissimo nel mezzo, con le sue opere quasi sempre valide (e basta) e quasi sempre troppo ambiziose, almeno per me ed esclusi Il camorrista Una pura formalità. Da un certo punto di vista anche Nuovo cinema paradiso ha un’ambizione non totalmente espressa, anche se in questo caso vi consento di prendermi a sassate. Il film esplicitato nel titolo vuole mettere in scena questo dualismo: lo scontro tra la vastità della vita con la moltitudine di facce che può assumere e l’arte che cerca di includere l’infinito nel finito, l’impalpabile nel tangibile. Una sfida impossibile che, per chi si avventura nell’infinito, ti accompagna verso un mare di possibilità, ma rischia di sfociare in smarrimento, incapacità di trovare il proprio posto, vagabondaggio continuo senza una meta precisa; chi invece rifiuta la realtà preferendo la sua rappresentazione, rischia di morire con essa, ma trova uno scopo, possiede la sua vita, decide del suo destino. Vita o Arte? Realtà o Rappresentazione? È possibile vivere l’una, pur essendo discepolo dell’altra?

 

“Non sei fregato finché hai una buona storia da raccontare…e gli interlocutori del personaggio di Taylor Vince pendono dalle sue labbra, incantati, come noi, da una favola mista a leggenda su di un uomo che preferisce una vita a “pianoforte”, a 88 tasti, non di più, in un limbo della Storia e dell’identità, in simbiosi con il mare ed i volti dei passeggeri….”

Recensione completa di Niccolò Machiavelli

 

In alternativa: Philomena di Stephen Frears (CANALE 5 21:10)

Cosa vedrò: Arriva John Doe di Frank Capra (TV 2000 21:00)
Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Una vita da cinefilo

Articoli, rubriche e recensioni a cura di Alessio Trerotoli

Ne ho viste cose...

Liberi pensieri cinematografici

Críticas de Cine y TV

Cinéfila empederinda leyendo la serie perfecta.

Percorsi diversi

In un mondo di persone normali solo i Mostri ci salveranno

La rivista eterea

In un clic, Economia, Arte, Costume e Società a Bergamo e molto altro... by Maryline JM-W

La L◯ggia Nera

{my.favorite.movies.of.all.time}

ciaksirutta.wordpress.com/

Cazzate dal mondo del cinema

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: